Seguici su
Cerca

TRASPARENZA DEL SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI


Descrizione

Delibera ARERA n. 444/2019/R/RIF del 31 ottobre 2019 Disposizioni in materia di trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati

  3.1.a Gestori del servizio   Gestore della raccolta e trasporto rifiuti e dello
spazzamento e lavaggio delle strade: Amaie Energia e servizi S.r.l.
Gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporto con gli utenti: Comune di Badalucco
B 3.1.b Recapiti   Recapiti per l'invio di reclami.
Servizio integrato gestione rifiuti: Amaie Energia e servizi S.r.l.
Tariffe e rapporti con gli utenti: Comune di Badalucco - Ufficio Tributi
  3.1.c Modulistica reclami   Sezione in fase di aggiornamento
  3.1.d Calendario e orari raccolta   Si prega di consultare il sito del gestore Amaie Energia e servizi S.r.l.
  3.1.e Campagne straordinarie   Attualmente non sono previste campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani. Si prega di consultare il sito del gestore Amaie Energia e servizi S.r.l.
  3.1.f Istruzioni per un corretto conferimento   Si prega di consultare il sito del gestore Amaie Energia e servizi S.r.l.
  3.1.g Carta della qualità del servizio   Clicca qui per consultare la sezione "Carta dei servizi e standard di qualità"
  3.1.h Percentuale di raccolta differenziata   Sezione in fase di aggiornamento
  3.1.i Calendario e orari di spazzamento e lavaggio strade   Si prega di consultare il sito del gestore Amaie Energia e servizi S.r.l.
  3.1.j Regole per il calcolo della tariffa   Sezione in fase di aggiornamento
  3.1.k Informazioni per l'accesso alle riduzioni tariffarie agli utenti in stato di disagio economico e sociale
  Sezione in fase di aggiornamento
  3.1.l Estremi atti approvazione tariffe per l'anno in corso
  https://www1.finanze.gov.it/finanze2/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/nuova_tari/sceltaanno.htm?lista=1&r=1&pagina=liguria.htm&cm=&pr=IM&anno=2012&cc=A536
  3.1.m Regolamento Tari
  Si rinvia al seguente link del Regolamento TARI del Comune di Badalucco
  3.1.n Modalità di pagamento ammesse
  La Tassa sui rifiuti può essere versata mediante i modelli di pagamento unificato (F24) allegati all'avviso di pagamento. Il pagamento effettuato in questa modalità è completamente gratuito per gli utenti.
  3.1.o Scadenze per il pagamento della tariffa dell'anno in corso
  Le scadenze per il versamento della TARI 2023 sono le seguenti:
31 ottobre 2023: prima rata;
15 ottobre 2023: seconda rata (pagabile entro 16 ottobre cadendo il termine di domenica);
01 dicembre 2023: terza ed ultima rata.
In caso di pagamento in un'unica soluzione (rata unica) la scadenza è il 01 dicembre 2023.
  3.1.p Informazioni rilevanti per il caso di ritardato ed omesso versamento
  Sezione in fase di aggiornamento. È comunque ammesso il ravvedimento operoso che è disciplinato dall’ art. 13 del D.Lgs. 472/1997.
  3.1.q Procedura per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati
  In caso di riscontro di eventuali inesattezze nell'avviso di pagamento è possibile rivolgersi all'Ufficio Tributi del Comune di Badalucco per la verifica dei dati
  3.1.r Indicazioni delle possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico
  È facoltà dell’utente ricevere l’avviso di pagamento in formato elettronico contattando l'Ufficio Tributi del Comune di Badalucco
  3.1.s Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità Arera relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio
  In tali casi il testo viene reso noto al Gestore tramite sito internet di Arera e deve essere pubblicato sul sito del Comune entro 30 giorni solari dalla pubblicazione sul sito internet dell'Autorità.
  3.1.t Recapiti telefonici per pronti interventi
  Si prega di consultare il sito del gestore Amaie Energia e servizi S.r.l.
  3.1.u Posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori
  Considerato quanto disposto con Deliberazione 15/2022 in relazione alla regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani, preso atto dello schema regolatorio asimmetrico e graduale predisposto da ARERA nella suddetta Deliberazione, l’EGATO di Sanremo (Ente Gestione Ambito Territoriale Ottimale), in veste di Ente territorialmente competente, ha individuato, come indicato dall’art. 3, comma 1 del Testo unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani (TQRIF), il posizionamento della gestione nella schema regolatorio I, sulla base del livello qualitativo di partenza e in ragione delle prestazioni previste nel vigente contratto di servizio
  3.1.v Standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF
  Avendo l’Ente territorialmente competente optato per lo schema regolatorio I di cui sopra, il Comune non è soggetto, secondo quando disposto da ARERA, rispettivamente al secondo e terzo comma, art. 3 del TQRIF, a standard di qualità generale ma esclusivamente a obblighi di servizio di cui all’APPENDICE 1 del TQRIF
  3.1.w Tariffa media applicata alle utenze domestiche e articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche
  Per informazioni riguardanti i corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche, si rinvia alla precedente sezione INFORMAZIONI IN MERITO ALLE REGOLE DI CALCOLO DELLA TARIFFA, ALLE VARIABILI, ALLE RIDUZIONI E ALLE IMPOSTE APPLICABILI.
  3.1.x Modalità e termini per l’accesso alla rateizzazione degli importi
  Sezione in fase di aggiornamento
  3.1.y Modalità e termini per la presentazione della dichiarazione Tari di attivazione, cessazione variazione dell'utenza: modulistica
  Il verificarsi o il venir meno del presupposto per l’assoggettamento al tributo determina l’obbligo per il soggetto passivo di presentare apposita dichiarazione di inizio o fine occupazione/detenzione o possesso dei locali o delle aree soggette.

Nell’ipotesi di più soggetti obbligati in solido, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti/detentori o possessori. I soggetti obbligati provvedono a consegnare al Comune la dichiarazione, redatta sui moduli appositamente predisposti dallo stesso, entro il termine del 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui l’occupazione è iniziata e comunque non oltre il 30 giugno dell’anno successivo.

La dichiarazione può essere consegnata o direttamente o a mezzo posta con raccomandata a/r, a mezzo fax, tramite posta elettronica o PEC, allegando fotocopia del documento d’identità. La denuncia deve essere regolarmente sottoscritta. Nell’ipotesi di invio per posta elettronica o PEC la dichiarazione deve essere comunque sottoscritta, anche con firma digitale.

Ai fini dell’applicazione del tributo la dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In quest’ultimo caso il contribuente è obbligato a presentare apposita dichiarazione di variazione entro il termine di cui sopra.





Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri